Agrigento

22 Alloggi
  • Mostra:
€.85/a notte per 7 ospiti

Villetta San Leone Dune affitto a 150 m dal mare

San Leone, Viale delle Dune, 92100 Agrigento, Sicilia
  • 3 Camere da letto
  • 2 Bagni
  • 7 Ospiti
  • Case Vacanze
€.40/a notte 1° ospite

Casa Vacanze nel Centro Storico di Agrigento

Centro storico, Agrigento AG, Italia
  • 2 Camere da letto
  • 1 Bagni
  • 4 Ospiti
  • Case Vacanze
€.80/a notte per 4 ospiti

San Leone casa vacanze vicino al mare

San Leone, Agrigento, Italia
  • 3 Camere da letto
  • 1 Bagni
  • 8 Ospiti
  • Case Vacanze
€.54/A notte per 2 ospiti

Villa con piscina San Leone Agrigento

San Leone, 92100 Agrigento, AG, Italia
  • 3 Camere da letto
  • 1,5 Bagni
  • 6 Ospiti
  • Ville
€.50/a notte per 2 ospiti
  • 2 Camere da letto
  • 1 Bagni
  • 6 Ospiti
  • Case Vacanze
€.65/a notte per 2 ospiti

B&B Agrigento Centro con terrazze sulla città – Suite

Centro storico, 92100 Agrigento, AG, Italia
  • 1 Camere da letto
  • 1 Bagni
  • 2 Ospiti
  • Bed & Breakfast
Casa vacanza per 4 persone in centro storico Agrigento
€.53/a notte per 2 ospiti
  • 1 Camere da letto
  • 1 Bagni
  • 4 Ospiti
  • Appartamenti
villa in zona maddalusa a san leone località di mare di Agrigento
€.55/a notte 2 ospiti

Villa 8 posti a Maddalusa – San Leone

Viale Viareggio, San Leone, AG, Italia
  • 3 Camere da letto
  • 1 Bagni
  • 8 Ospiti
  • Case Vacanze
€.50/a notte per 2 ospiti
  • 2 Camere da letto
  • 1 Bagni
  • 6 Ospiti
  • Appartamenti


CASA VACANZE AGRIGENTO

Una vacanza ad Agrigento può accontentare un po’ tutti, appassionati di archeologia, del mare, della buona cucina. Soggiornando in un appartamento o una casa vacanze ad Agrigento gli amanti dell’arte e della cultura avranno un bel po’ di cose da vedere. Chi preferisce il mare o la movida rimarrà comunque soddisfatto e tutti potranno godere dei gustosissimi piatti locali e di un’atmosfera magica.
La città di Agrigento offre ai suoi visitatori uno skyline unico mostrando l’incantevole Valle dei Templi con il mare che fa da scenografia.

[INDICE]

 

PERCHE’ VISITARE AGRIGENTO

I Greci la chiamavano Akragas, Agrigentum i Romani, per gli Arabi era Kerkent, poi i Normanni le diedero il nome di Girgenti e noi oggi la conosciamo come Agrigento. Cinque nomi, per una storia lunga 2.600 anni.

Visitare Agrigento rimanendo soltanto un semplice turista è impossibile, perché il visitatore si trova subito immerso in una città ospitale che lo accoglie a braccia aperte tra le sue usanze e consuetudini e lo vizia con la gustosa cucina mediterranea.

Ciò che di Agrigento nel passato ha attirato le antiche popolazioni, come la varietà del paesaggio, la vicinanza al mare, il clima mite e una vegetazione rigogliosa, continuano ad avere un grande fascino ancora oggi per i turisti in cerca di relax, cultura, svago e buona tavola.

Non esiste un periodo migliore rispetto ad un altro per visitare Agrigento. Durante tutto l’anno, la città degli agrigentini, è ricca di eventi e spettacoli culturali, mondani e naturali. In primavera, i fiori di mandorlo che sbocciano nella valle dei Templi, fanno da cornice al Festival del Mandorlo in fiore.

In estate, per chi ama il mare, prenotando una casa vacanze a San Leone potrà godersi le larghissime spiagge che non hanno nulla da invidiare a quelle di Copacabana in Brasile; mentre chi ama la città, a luglio non può perdersi i festeggiamenti per le vie del centro, in onore del Santo “nero”: San Calogero.

In autunno e in inverno, grazie al clima sempre mite e mai rigido o eccessivamente piovoso, sarà possibile visitare a piedi il vasto centro storico della città e l’incantevole Valle dei Templi di origine greca, per poi godersi un sempre roseo tramonto, sorseggiando un buon vino locale in una delle tante enoteche agrigentine.

COSA VEDERE IN CITTA’

La città di Agrigento è situata su una collina, da dove passeggiando per lo spazioso e panoramico Viale della Vittoria, si può osservare il mare bagnare la costa siciliana. Nei pressi del Viale, si trova Via Atenea, che come un tappeto rosso, sarà un punto di riferimento per i turisti che si addentreranno nel centro storico.

Il famoso poeta Goethe, durante una permanenza ad Agrigento, restò meravigliato dalla splendida visione di primavera che ebbe al risveglio, affacciandosi da un appartamento proprio in via Atenea.

Se anche tu vuoi vivere la stessa emozione di Goethe, puoi soggiornare in una casa vacanze nel centro di Agrigento. La città agrigentina, di recente ha dedicato ad un altro grande scrittore, il siciliano Andrea Camilleri, una scultura che lo raffigura seduto di fianco ad un tavolino da bar.

L’opera si può ammirare appena all’ingresso di via Atenea e, folla permettendo, sarà possibile fotografarsi seduto in compagnia del famoso scrittore siciliano. C’è una sedia libera che vi attende per scattare dei selfie o delle foto da pubblicare su Instagram o i vostri social preferiti.

scorcio del centro storico di Agrigento
Scorcio del centro storico di Agrigento

Tra le strette vie del centro, si trovano dei capolavori di architettura religiosa, tra cui la chiesa medievale di Santa Maria dei Greci, che inizialmente fu destinata al culto greco-ortodosso, il Monastero di Santo Spirito con all’interno un predominante stile barocco.
Attraversando il quartiere Bibbirria (dall’arabo: bab alrayah, la porta dei venti), raggiungerete la Cattedrale di San Gerlando, il patrono di Agrigento. La chiesa è situata in cima ad una scalinata che sovrasta il panorama agrigentino, ed è simbolo della riconquista cristiana.

Muovendosi per la città, la testimonianza della dominazione araba è evidente nell’imperdibile quartiere Rabato formato da stretti cortili. Più avanti si incontra il Palazzo Vescovile, con il suo museo diocesano all’interno.

Percorrendo verso il basso le tortuose vie di impianto arabo, raggiungerete la Piazza Luigi Pirandello con l’imponente Teatro posto di fianco al Municipio. A pochi passi da qui ammirate l’incantevole panorama che vi offre Piazza Giuseppe Sinitra, prima di ritornare verso la Via Atenea e fare una visita alla Chiesa di San Giuseppe.

CULTURA E SVAGO AD AGRIGENTO

Agrigento è una meta molto visitata dai turisti che vengono in Sicilia. Con il suo territorio racconta la storia di tante culture, offre un mare incantevole con una costa molto ampia e soleggiata.

Il suo centro storico domina il territorio su cui si erige offrendo al visitatore un panorama unico nel suo genere.
La sua connotazione geografica farà sì che vedrete sorgere il sole e lo vedrete tramontare il sole in mare con un colore rosso porpora.

VALLE DEI TEMPLI

Parco archeologico della Valle dei templi di Agrigento
Parco Valle dei templi – Tempio della Concodia e Tempio di Giunone

La città millenaria di Agrigento, custodisce in una campagna immersa tra gli alberi di mandorli e ulivi, uno tra i più importanti patrimoni dell’umanità dell’Unesco: la Valle dei Templi risalente al periodo ellenico. Il parco archeologico comprende i resti di dodici templi, santuari e un museo. Il Tempio della Concordia è tra i meglio conservati al mondo tra tutti i templi dei Greci.

È impensabile lasciare Agrigento senza aver visitato la Valle. Un’esperienza unica, per vivere l’atmosfera solenne di questo luogo, dove i cittadini di Akragas veneravano gli dei, è visitare il parco archeologico la sera. Al tramonto, dal Tempio della Concordia, vedrete il cielo cambiare sfumature di colore, dal rosa al giallo fino all’arancione, per terminare lo spettacolo naturale con il rosso acceso. In estate, a causa del gran caldo, un’escursione serale è un’alternativa preferibile alla visita diurna.

Da luglio a settembre, vale la pena svegliarsi prima dell’alba per assistere a un viaggio nel mito. “Lo spettacolo dell’alba” è una straordinaria rappresentazione teatrale all’aperto che ha inizio alle cinque di mattina nella Valle, dove diversi eroi mitologici si risvegliano al sorgere del sole, in un percorso narrativo unico al mondo. Rimani aggiornato sul palinsesto degli spettacoli ed eventi in programma.

Del vasto parco archeologico, fa parte anche il Giardino della Kolymbethra, ovvero un paradiso in terra con agrumeti, alberi di ulivi e mandorli. Il sito ospita inoltre alcuni acquedotti degli antichi greci che portavano l’acqua ad una grande vasca che ospitava vari animali.

Durante l’estate, in questo giardino paradisiaco, si organizzano aperitivi serali con musica di sottofondo, dove è possibile accompagnare un buon bicchiere di vino a un ricco buffet di prodotti tipici siciliani, come piccole arancine e panelle.

Potrete godere al meglio di tutto questo soggiornando in una casa vacanze nei dintorni della Valle dei Templi di Agrigento e a pochi passi dal centro storico della città.

MANDORLO IN FIORE

In primavera la Valle dei Templi indossa un abito floreale bianco e rosa, perché viene ricoperta dai fiori di mandorlo. In questa atmosfera, la Valle fiorita, fa da palcoscenico al Festival del Mandorlo in Fiore, dove si esibiscono vari gruppi folkloristici provenienti da tutte le parti del mondo.

Nei giorni previsti dal programma della Sagra del Mandorlo in Fiore, i gruppi provenienti da tutte le parti del modo, sfilano lungo le vie della città.

Gruppi folcloristici che raccontano le tradizioni popolari siciliane, partecipano e si esibiscono durante la sfilata, arricchita dai coloratissimi e pomposi carretti siciliani.

FESTA DI SAN CALOGERO AGRIGENTO

Dalla prima alla seconda domenica di luglio, cittadini e turisti da tutte le parti del mondo si riversano nelle strade di Agrigento per assistere ai festeggiamenti in onore del Santo Nero: San Calogero.

Durante questi giorni i pellegrini a piedi nudi, si recano fino al suo santuario (situato tra il Viale della Vittoria e la Via Atenea), mentre le persone che hanno ricevuto una grazia dal Santo, offrono del pane con la forma delle parti del corpo guarite.

Sono due settimane ricche di folklore, durante le quali in alcune strade di Agrigento, come nel Viale della Vittoria, sfilano e si esibiscono gruppi e bande musicali.

La sera, invece, le strade si trasformano in ristoranti a cielo aperto, dove i locali propongono la loro cucina tipica del luogo, affiancati da venditori ambulanti di pane e panelle, salsiccia e altri prodotti economici da street food siciliano.

LUIGI PIRANDELLO

Agrigento diede i natali al famoso scrittore siciliano Luigi Pirandello, Premio Nobel per la Letteratura nel 1934 e orgoglio di tutti gli agrigentini.

Visitando Agrigento e la casa natale dello scrittore, si comprende come da questi meravigliosi luoghi fosse facile prendere inspirazione. Sicuramente quest’ultimi hanno influito sulla produzione artistica dell’autore siciliano.

La Casa natale di Luigi Pirandello si trova in una zona tra campagna e mare e in essa è custodito un vaso con le sue ceneri.

Consigliata è anche la visita alla Biblioteca Museo Luigi Pirandello, sita in Via Imera, ad Agrigento.

SAN LEONE LIDO DI AGRIGENTO

Pronunciare “San Leone” equivale a dire: svago, relax, spiagge e mare. E’ la soluzione ideale per chi cerca delle case vacanze ad Agrigento vicino al mare.

Passeggiando per la piccola frazione marina di Agrigento, si ha l’impressione di trovarsi su una nave da crociera, circondati dal mare. È il lido più famoso per gli agrigentini, distante pochi minuti di autobus dalla città.

A San Leone sono presenti vaste distese di spiaggia libera, con mare “aperto” adatte soprattutto ai giovani o alle persone adulte, ma ci sono anche spiagge con mare “chiuso”, con gli scogli al largo, che rendono l’acqua sempre calma e mai agitata e per questo motivo è ideale per le famiglie con bambini.

Tutto il litorale è costeggiato da tanti lidi attrezzati dove poter affittare una sdraio, bere un cocktail, mangiare o semplicemente ascoltare della buona musica.

Al tramonto, in questi caratteristici locali di legno, a ridosso della spiaggia di San Leone, è possibile assaggiare un aperitivo, cenare con un’economica grigliata di pesce e vederli poi in tarda serata trasformarsi in discoteche a cielo aperto.

L’animato centro cittadino è una piccola Miami Beach.
La sera, il lungomare di San Leone (lungomare Falcone-Borsellino) con un centinaio di alberi di palme ai lati della strada, diventa uno street food molto frequentato. Da gustare, durante una passeggiata nel lungo viale, è la famosa e morbidissima brioche con gelato, in una delle tante gelaterie della zona. Saporito e succulento è il gusto pistacchio.

Lungo i lati del lungomare tanti ristorantini, trattorie tipiche e ristoranti gourmet sulla sabbia, stuzzicheranno il vostro palato con i profumi delle prelibatezze siciliane a base di pesce fresco.

Per pasti più veloci diverse rosticcerie e paninerie ambulanti faranno al caso vostro.

La spiaggia è molto lunga, quindi potrete visitare i vari lidi durante il vostro soggiorno. Tutte le spiagge sono con sabbia dorata e acqua cristallina, con fondali abbastanza bassi adatti ai bambini. Quindi, a prescindere da dove sceglierete una casa vacanze a San Leone Agrigento, troverete la spiaggia nelle vicinanze.

Per gli appassionati della movida a San Leone Agrigento consigliamo ai più giovani, Piazzale Giglia fulcro di tanti localini e il Piazzale del parcheggio al Molo.

Gli amanti dell’aperitivo al tramonto, potranno trovare l’atmosfera perfetta in uno dei tanti stabilimenti balneari dislocati lungo il Viale delle Dune di San Leone lido. Lì potrete anche trascorrere delle serate a tema ballando anche sulla sabbia, ascoltare concertini della live band e cenare in attesa dell’inizio della serata.
Consigliata anche la zona del Porto di San Leone con lounge bar molto raffinati ove poter anche noleggiare un mezzo per le vostre escursioni in barca.

SPIAGGE NEI DINTORNI DI AGRIGENTO

Chi cerca più tranquillità e vuole allontanarsi dalla movida di San Leone, trova a poca distanza alcune spiagge frequentate soltanto dagli abitanti del luogo e sono: Zingarello e Fiumenaro Cannatello.

Chi, invece, vuole avventurarsi in una spiaggia incontaminata, può andare oltre Zingarello, alla Riserva Naturale di Punta Bianca. La spiaggia, però, è di difficile accesso e con asfalto sconnesso. Dopo il parcheggio dell’auto, si cammina per 20 minuti a piedi, prima di trovarsi davanti un panorama mozzafiato. L’acqua cristallina che sbatte sulla costa bianca, dello stesso materiale della Scala dei Turchi, su cui svetta l’imponete edificio in pietra dell’ex caserma della Finanza. Questo luogo da ammirare è un altro spettacolo naturale che offre Agrigento ai sui visitatori.

La spiaggia di Maddalusa invece si trova sul versante occidentale e offre un paesaggio marittimo naturale, con sabbia dorata circondata da un’ampia pineta, e scorci di paesaggio unici. In zona è possibile trovare uno stabilimento balneare che organizza anche serate danzanti. Di giorno frequentato da famiglie con bambini, che cercano un fondale basso protetto da scogli e lettini per rilassarsi sotto il sole di Sicilia.

Realmonte vista della Scala dei Turchi
La Scala dei Turchi di Realmonte vista dal cielo

Distante una ventina di minuti da Agrigento, a Realmonte, si trova una spiaggia che vale tutto il viaggio nella terra agrigentina: la Scala dei Turchi, una parete di marna bianca che si erge a picco sul mare. Turisti da tutte le parti del mondo, salgono in cima alla falesia bianca, per scattare una foto incantevole di tutta la costa agrigentina.

Quando il sole tramonta, le persone presenti si uniscono in un caldo applauso, in segno di ringraziamento verso quella luce rotonda che sembra immergersi in acqua, dopo aver tempestato il cielo di colori.

ENOGASTRONOMIA DI AGRIGENTO

Quando qualcuno è innamorato, la prima cosa che chiede all’altra persona è se ha già mangiato. Offrire una buona cucina, è per Agrigento un modo per mostrarsi accogliente verso i turisti.

Le influenze greche, arabe e normanne sono evidenti nei vari piatti agrigentini.

Per chi ama i primi, tutti i menù dei ristoranti propongono i cavatelli all’agrigentina, una sorta di pasta alla norma mediterranea con pasta fresca, pomodoro fresco, basilico, melanzane fritte e formaggio della zona. Questo piatto può essere accompagnato dai vini delle aziende agricole agrigentine, come Nero d’Avola o Syrah.

Altri primi piatti imperdibili sono: gli spaghetti con pistacchio e gamberi rossi (da abbinare con dei vini bianchi come l’Inzolia o il Grecanico), la minestra di seppie e il Macco di San Giuseppe che è una zuppa di fave e legumi.

Come secondi piatti, il turista avrà l’imbarazzo della scelta tra le sarde a beccafico con pinoli e mollica, grigliate di pesce fresco, il pesce spada panato, le cozze e le vongole, le grigliate di carne, la salsiccia con il finocchietto e il coniglio in agrodolce con sedano, olive, cipolla, aglio e aromi.

Alimenti tipici dello street food agrigentino sono le panelle fritte con farina di ceci, le arancine con ragù o con prosciutto e mozzarella (non chiamateli “arancini”, perché secondo gli agrigentini le arancine sono femmine e non maschi come quelli di Catania), “u cudduruni”, una pizza grezza con pomodoro, sarde e aglio, la pizza con le melanzane fritte, la stigghiola a base di budella di agnello o capretto, il pane ca meusa con la milza o polmone di vitello e la roba cotta, con varie interiora di animali.

Quest’ultimi alimenti saporitissimi, sono destinati a chi non ha uno stomaco debole.

Nei dolci di Agrigento è presente tutta l’influenza della cucina araba.

Da assaggiare sono i famosissimi cannoli, la cassata siciliana (da accompagnare con un bicchierino di Zibibbo), le granite, l’iris con ricotta, i savoiardi e i vari pasticcini con il pistacchio locale.

Abbondano nelle pasticcerie di Agrigento anche i dolci con le mandorle come: “u cciarduni”, farcito con crema di ricotta e ricoperto all’esterno da una granella di mandorle tritate, “a cubaita”, il torrone siciliano con mandorle caramellate, i ricci di mandorla e i frutti di marzapane.

Tra le bevande dolci, molto bevuto ad Agrigento è il latte di mandorla.

Prima di lasciare la città, è fortemente consigliato fare rifornimento di formaggi di capra “girgentana” e comprare qualche bottiglia di olio d’oliva delle campagne agrigentine.

 

COSA VISITARE NELLE VICINANZE

 Meritano una visita in giornata, alcune piccole realtà confinanti con Agrigento tra cui Favara, la città dell’Agnello Pasquale, dove tutte le pasticcerie della zona sono specializzate in dolci di mandorla e pistacchio. Proprio da quest’ultimi ingredienti è formato il tipico dolce pasquale favarese, ormai disponibile anche durante tutti i giorni dell’anno. Non si può lasciare Favara senza aver visitato la Farm Cultural Park, una galleria d’arte e residenza per artisti.

È un centro culturale e turistico, dove vengono allestite mostre pittoriche e installazioni d’arte contemporanea.     

Un’altra piccola città a pochi passi da Agrigento è Porto Empedocle, la Vigata dei racconti del Commissario Montalbano. Il piccolo borgo marino, ha dato i natali al famoso scrittore siciliano Andrea Camilleri. Tra le strette vie, tipiche dei paesi dell’agrigentino, si trova la statua del Commissario Montalbano e un enorme murales che raffigura lo scrittore siciliano.

Porto Empedocle è un paese che ha vissuto e vive tutt’ora di pesca. Caratteristici ed economici sono i tanti ristoranti che propongono quotidianamente un menù ricco di pesce appena pescato.

 

DOMANDE FREQUENTI.

Quanto dista il mare da Agrigento centro?

Potrete raggiunge in soli 12 minuti la spiaggia di San Leone, in circa 10 minuti la spiaggia di Maddalusa. I tempi potrebbero variare in base alla stagione in cui state alloggiando in città, dato che potrebbero crearsi delle file sulle vie di accesso a San Leone, zona balenare molto frequentata dagli agrigentini e turisti.

Quanto costa una casa vacanze ad Agrigento?

I costi delle case vacanze ad Agrigento e San Leone partono da 13 euro ad ospite al giorno e variano in base alla stagione del soggiorno e alla loro posizione. È possibile trovare tante case vacanze con tariffe scontate e prenotarle direttamente dai proprietari risparmiando le commissioni.

Ci sono case vacanze adatte alle famiglie?

Ad Agrigento e le sue zone balneari potrete trovare case adatte a famiglie anche numerose. Vi attendono tante case vacanze in grado di ospitare anche 8 persone. Famiglie numerose troveranno tanti alloggi per soggiornare in città, e nelle zone di mare, a tariffe economiche, risparmiando molto.

Quanto costa in media una casa vacanze ad Agrigento?

Il costo medio di una casa vacanza ad Agrigento è di 40 euro per 2 persone. Il prezzo medio diminuisce con l’aumentare del numero delle persone ospitate, questo perché ogni proprietario ha dei costi fissi da ammortizzare come le pulizie e le utenze. Ad Agrigento il costo medio delle case vacanze varia in base alla stagione, bassa, media e alta stagione.

Qual è il periodo migliore per una vacanza ad Agrigento?

Non esiste un periodo migliore per una vacanza ad Agrigento, tutto dipende dalle finalità del vostro soggiorno. Se andrete ad Agrigento per vedere i Templi e il parco archeologico o il centro antico, qualsiasi periodo dell’anno andrà bene, sono sempre aperti. Il periodo che va da maggio e ottobre va scelto da chi vorrà conciliare cultura, storia e mare. I costi delle case vacanze varieranno raggiungendo il picco nei mesi di luglio e agosto, quindi scegliete anche in base alla vostra disponibilità.

Chi preferisce i periodi meno affollati ma con mare comunque caldo, consigliamo di andare ad Agrigento in vacanza nei mesi di aprile-giugno o settembre-novembre. Troverà tranquillità, e potrà visitare le bellezze agrigentine lontano dal caldo torrido e sole cocente dell’estate.

Cerca
0 Ospiti
Animali
Dimensione
Prezzo
Servizi
Dotazione

Confronta affitti

Confronta