Riserva Naturale di Punta Bianca, dove la roccia si fonde col mare

Riserva Naturale di Punta Bianca Agrigento

La Riserva Naturale di Punta Bianca è un tesoro nascosto posto nel territorio di Agrigento.

Punta Bianca con il suo sperone di roccia bianca che si tuffa in un mare cristallino, è la più bella Riserva Naturale di Agrigento che offre un panorama naturale mozzafiato.

La spiaggia della Riserva Naturale di Punta Bianca è una delle principali attrazioni della zona, una vera e propria oasi di sabbia dorata e acque turchesi, ideale per trascorrere delle giornate estive all’insegna del relax e del divertimento.

Ma la Riserva Naturale di Punta Bianca è anche il luogo ideale per gli amanti del trekking e cerca passeggiata immersa nella natura, con un paesaggio collinare e l’alternarsi di roccia bianca e spiagge che rendono la riserva un luogo incantevole in cui riconnettersi con la natura e ricaricarsi con la sua bellezza.

 

 

Cosa fare a Punta Bianca di Agrigento

La Riserva Naturale di Punta Bianca ad Agrigento è un luogo incantevole dove poter vivere esperienze indimenticabili a poca distanza dalle vostre case vacanze Agrigento.

L’ambientazione rocciosa è perfetta per varie attività all’aria aperta come passeggiate escursionistiche e trekking, dove potrete godere di percorsi adatti a diversi livelli di allenamento. Immaginarsi a percorrere i sentieri di questa Riserva Naturale è certamente un’esperienza emozionante.

La Riserva Naturale di Punta Bianca offre anche spiagge incontaminate e per nulla affollate. La spiaggia di è un vero e proprio paradiso terrestre, con sabbia dorata e acque dal colore cangiante dal turchese al verde smeraldo. Luogo ideale per rilassarsi dopo una lunga passeggiata nella natura e trascorrere il resto della giornata estiva con un bel bagno e una bella tintarella sotto il sole di Sicilia.

Dalla cima dello sperone, potrete ammirare panorami unici della costa Agrigentina, con uno dei tramonti più emozionanti della Sicilia, circondati da colline e distese pianeggianti immersi in una vegetazione incontaminata.

Punta Bianca è un luogo poco conosciuto rispetto alla più famosa Scala dei Turchi, ma non meno affascinante, per raggiungerlo è necessario percorrere una strada sterrata e proseguire poi a piedi.

La storia di Punta Bianca include una torretta militare di guardia che si trova su una collinetta antistante la scogliera. Si tratta di un manufatto risalente alla seconda guerra mondiale, che sta lì quasi a sorvegliare la Riserva, ma che allo stesso tempo ci ricorda le attività militari svolte nella zona nel corso degli anni. Infatti, prima di diventare una Riserva Naturale, Punta Bianca è stata sede di esercitazioni militari. Attività che sono cessate solo nel 2022, proprio grazie all’istituzione dell’area protetta da parte della Regione Siciliana, dopo lo shooting di Belen Rodriguez.

La torretta di guardia dell’Esercito Italiano incastonata nella roccia, è raggiungibile a piedi o con un fuoristrada. Vi consente di avere uno scorcio di diverso del paesaggio di cui la scogliera bianca di marna fa da protagonista rispetto alla costa agrigentina.

Set fotografico di Belen Rodiguez alla Riserva di Punta Bianca Agrigento Sicilia
Shooting alla Riserva di Punta Bianca di Belen (@belenrodriguezreal) – Foto Instagram

 

Perché vedere la Riserva Naturale di Punta Bianca

Immaginate di passeggiare lungo un sentiero di roccia bianca, circondati dalla bellezza delle acque cristalline e della natura incontaminata.

La Riserva Naturale di Punta Bianca ad Agrigento è un luogo in cui la bellezza naturale e le emozioni si fondono per creare un’esperienza indimenticabile.

Il colore bianco della roccia (marna) ondulata che si estende sulla spiaggia è come una soffice coperta di neve adagiata su un mare limpido e cristallino. In questa riserva naturale, ci si sente immersi nella natura, tra scogliere e mare.

L’antica caserma della Guardia di Finanza, costruita in pietra e abbandonata, aggiunge un tocco di fascino e originalità al paesaggio.

Vi consigliamo di attendere il tramonto per ammirare la marna bianca che si tinge di rosa, creando uno spettacolo unico e emozionante.

Il mare e la Riserva Naturale Punta Bianca Agrigento
Il mare e la Riserva Naturale Punta Bianca Agrigento

 

Come arrivare a Punta Bianca e la sua Riserva Naturale

Non pensare di andare Punta Bianca con Google Maps o Waze perché sbaglierai strada! Segui le nostre indicazioni corrette per raggiungere la Riserva di Punta Bianca.

Se vieni dalla Sicilia nord-occidentale, quindi dalle province di Trapani e Palermo, raggiungi la rotonda Giunone di Agrigento attraverso la Strada Statale 115 o la SS. 189 (potresti trovare dei cantieri lungo la SS 189), poi segui il tratto finale comune a tutti descritto sotto.

Se vuoi andare Punta Bianca dal lato nord-orientale dell’isola, Messina, Catania, Siracusa, Caltanissetta e Enna, percorri l’autostrada A19 per Caltanissetta e raggiungi la rotonda Giunone di Agrigento.

Ha già prenotato una delle case vacanze Agrigento, un appartamento al mare di San Leone o un B&B in centro e vuoi raggiungere la Riserva, segui i consigli indicati qui sotto per non perderti.

Tratto finale per la Riserva Naturale comune a tutti.

Per arrivare alla Riserva Naturale di Punta Bianca ad Agrigento, ti consiglio di utilizzare l’hotel Punta Bianca Suite & Home Experience come punto di riferimento in Google Maps o Waze.

Una volta arrivato lì, procedi sempre dritto fino ad un bivio dove dovrai scegliere la strada a destra, ma troverai una freccia rossa che indica la direzione.

Continua sempre dritto fino ad un secondo bivio, dove dovrai prendere la strada a destra verso il mare (trovi una seconda freccia rossa).

Prosegui fino ad un terzo bivio, dove dovrai procedere a sinistra.

Quando vedrai due abitazioni sulla tua destra che costeggiano la strada, mantieniti sulla sinistra e raggiungerai uno spiazzale. In basso è già visibile la scogliera bianca. Qui potrai parcheggiare l’auto e proseguire a piedi nella Riserva Naturale di Punta Bianca.

Consigli: anche se di recente la strada per raggiungere la scogliera bianca è migliorata è consigliabile utilizzare automobili più alte come SUV o Crossover ed evitare auto basse.
Raggiungere la Riserva Naturale in moto: sono consigliati dei piccoli scooter o moto alte, ma con un pò di attenzione sarà possibile raggiungere Punta Bianca con qualsiasi tipologia di moto.

E’ possibile arrivare in spiaggia a Punta Bianca in auto?

Si, puoi raggiungere la spiaggia in auto ma assicurati che non abbia piovuto giorni prima e che la tua auto te lo consenta. Consigliamo di posteggiare l’auto nella parte superiore e raggiungere la spiaggia a piedi.

 

La Casa dei Doganieri, l’ex Caserma della Guardia di Finanza

La Riserva Naturale di Punta Bianca è un luogo dove la bellezza naturale e l’affascinante storia si fondono perfettamente. Lungo la costa, potrai trovare il rudere dello storico edificio della Casa dei Doganieri, l’ex Caserma della Guardia di Finanza.

Questa antica struttura, utilizzata per combattere il contrabbando marittimo, è una vera e propria testimonianza del passato, ora perfettamente integrata nell’ambiente circostante. Le sue pareti ormai dominate dalla vegetazione sono un esempio perfetto di come storia e natura possono convivere armoniosamente.

C’è chi pensa che è un edificio da demolire perché deturpa la scogliera bianca, mentre altri pensano che rappresenti il simbolo dell’estrema Punta Bianca di Agrigento.

Per quanto i pareri siano controversi, da molti questo monumento è considerato un emblema della Riserva Naturale di Punta Bianca, un’occasione unica per immergerti nella storia mentre ammiri la bellezza naturale.
Non perdere l’opportunità di vivere questa straordinaria esperienza!

Casa dei Doganieri Riserva Naturale Punta Bianca Agrigento
Casa dei Doganieri, Riserva Naturale Punta Bianca Agrigento

 

La Spiaggia di Punta Bianca

La Spiaggia di Punta Bianca è un vero e angolo di paradiso incontaminato lungo la costa agrigentina. La roccia bianca che la circonda, levigata dal tempo, crea un’atmosfera unica ed emozionante.

La scogliera bianca si immerge nel mare cristallino, creando un’area di mare con acque basse e sicure per i bambini.

Per godere della bellezza di questa spiaggia in ogni stagione, ti consigliamo di visitarla in primavera, estate, autunno e inverno. In primavera, ad esempio, potrai ammirare la fioritura della vegetazione circostante, in estate potrai godere del mare caldo, in autunno potrai ammirare i colori caldi della natura e in inverno potrai godere della pace e del silenzio del luogo ma in questo periodo la pioggia può rendere l’accesso complicato.

 

Dove parcheggiare alla Riserva Naturale di Punta Bianca

Nella Riserva di Punta Bianca non ci sono parcheggi attrezzati né custoditi per lasciare auto e moto sorvegliate. Al vostro arrivo sul promontorio che guarda sulla scogliera, troverete un spiazzale sterrato dove parcheggiare il vostro mezzo.

Qualche camperista soggiorna con il suo mezzo in questo spiazzale per poi andare via l’indomani. Ovviamente non ci sono servizi in loco per chi ama la vita in roulotte o camper e il periodo consigliabile è nei mesi al margine dell’estate, nei mesi di giugno e settembre.

Per chi ama vivere in tenda il luogo è circondato da vegetazione spontanea della macchia mediterranea.

 

 

Piatti tipici, cosa mangiare a Punta Bianca

Punta Bianca essendo una riserva naturale, è una zona poco affollata e con poche case nei dintorni. Qui non troverete punti di ristoro tranne occasionalmente in estate.

Se volete trascorrere una giornata a Punta Bianca il nostro consiglio è di portare con voi tutto il necessario per il mangiare.

In piena estate è consigliabile andare di mattina presto o nel tardo pomeriggio dove, se riproposto anche quest’anno, troverete un furgoncino-pub e un’area attrezzata con tavoli e balle di fieno per sedervi. In questo contesto sarà incantevole fare aperitivi al tramonto con musica live.

Dopo la visita potrete recarvi nella vicina Agrigento dove poter degustare la cucina tipica locale.

Nei pressi di Punta Bianca è possibile mangiare piatti di vario genere. La cucina agrigentina è famosa per la sua grande varietà di piatti a base di pesce locale e per le sue specialità tradizionali.

Tra i piatti più conosciuti e apprezzati nella zona vicino la Riserva Naturale ci sono il “Couscous di pesce“, una pietanza a base di pesce, ceci, verdure e spezie. Ad Agrigento troverete un ristorante “afrosiciliano” premiato per questa specialità; “La pasta con le sarde“, un primo piatto a base di pasta condita con sarde fresche, uva passa, pinoli e finocchietto selvatico; “La pasta con le melanzane“, un primo piatto a base di pasta condita con melanzane fritte, pomodorini, aglio, basilico e ricotta salata; “La caponata“, un contorno a base di melanzane, cipolle, pomodorini, olive, capperi, zucchero e aceto.

 

Cosa vedere nei dintorni della Riserva Naturale di Punta Bianca

Nelle vicinanze della Riserva Naturale di Punta Bianca ci sono molte attrazioni da visitare, tra cui:

Il centro storico della Città di Agrigento: luogo ricco di storia e cultura, con una grande varietà di attrazioni da vedere lasciateci dalle culture Arabe e Normanne.
Tra le principali attrazioni consigliamo la Cattedrale di San Gerlando, l’originale contesto della Chiesa di Santa Maria dei Greci che contiene al di sotto del suo pavimento un tempio greco. Di recente scoperta il Teatro Antico Greco.

La Valle dei Templi di Agrigento: un sito archeologico famoso in tutto il mondo che ospita alcuni dei più antichi e meglio conservati templi dorici del mondo, tra cui il Tempio di Ercole, il Tempio di Giunone e il Tempio di Concordia.

La Scala dei Turchi: una scogliera bianca a picco sul mare con viste mozzafiato sulla costa.

Il Giardino della Kolymbetra: un parco botanico che ospita una grande varietà di piante e fiori mediterranei.

La Riserva Naturale di Torre Salsa: un’area protetta che ospita una vasta gamma di specie animali e vegetali, tra cui delfini, tartarughe marine e uccelli.

Il Museo Archeologico Regionale di Agrigento: un museo che ospita una vasta collezione di reperti archeologici della zona, tra cui ceramiche, sculture e manufatti in metallo e il possente Telamone.

 

Numeri utili

Polizia Municipale: +39 0922 598111

Sportello Turistico: +39 0922 20391

Turist Info Point Proloco: +39 0922 590141

Pronto Soccorso: +39 0922 442111

 

Se hai bisogno di consigli o informazioni contattaci nel modulo qui sotto, ti aiuteremo.

DOMANDE FREQUENTI

Quali sono gli orari di visita a Punta Bianca?

La Riserva Naturale è accessibile a qualsiasi orario, non ha limitazioni. Si consiglia di vitare Punta Bianca con la luce del giorno perché il percorso è impervio e la strada è dissestata. All’ora del tramonto la scogliera di tinge di ocra ed è un momento molto suggestivo.

In quali mesi dell’anno si può visitare La Riserva di Punta Bianca?

L’accesso alla Riserva Naturale può avvenire tutti i giorni e tutti i mesi dell’anno, ma il periodo ideale va dalla primavera all’autunno.
Il periodo consigliato è quello primaverile e autunnale. Il contesto naturale è rigoglioso di vegetazione spontanea e il sole è meno forte consentendovi lunge passeggiate e trekking.
Il periodo invernale è meno consigliato perché con le piogge la strada diventa fangosa e Punta Bianca è raggiungibile solo con i fuoristrada.

E’ possibile mangiare a Punta Bianca?

Non ci sono luoghi di ristoro nella Riserva Naturale, quindi è consigliabile recarsi in luogo già attrezzati di colazione a sacco e tanta acqua. In estate per un periodo limitato è possibile trovare un pub all’aperto dove poter mangiare e fare aperitivi al tramonto.

Ci sono servizi igienici a Punta Bianca?

La zona non è attrezzata di servizi igienici pubblici. Un furgoncino presente solo nel periodo estivo, mette a disposizione per i suoi clienti dei bagni chimici.

Eccoloo.it

Esplora con noi la Sicilia: consigli e articoli sempre attuali. Scopri i migliori consigli e vivi esperienze uniche in Sicilia: dalle meraviglie storiche ai panorami mozzafiato. Prenota senza commissioni e alle tariffe più basse direttamente su Eccoloo, la più grande community di proprietari che affittano in Sicilia, per un'indimenticabile avventura senza compromessi.

Post correlati

Sciare sull’Etna nel 2024 - piste da scii

Sciare sull’Etna nel 2024: la Guida Completa per sciare sulla neve

Sciare sull’Etna nel 2024 unisce un’avventura sulla neve e l’Etna, il maestoso vulcano attivo della Sicilia che offre un’esperienza unica per gli…

Leggi di più

Alia le Grotte della Gurfa

Il mistero di Alia: le Grotte della Gurfa

Dove si trovano le Grotte della Gurfa.

In provincia di Palermo, Alia, è una graziosa cittadina di montagna che sorge sul versante sud-occidentale…

Leggi di più

Scopri la Scala dei Turchi di Realmonte

Scopri la Scala dei Turchi di Realmonte e le case vacanze vicine

La Scala dei Turchi di Realmonte, tappa per chi visita Agrigento.

La Scala dei Turchi si trova sul versante occidentale della…

Leggi di più

Partecipa alla discussione

Cerca

Febbraio 2024

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29

Marzo 2024

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Ospiti
Animali
Dimensioni
Prezzo
Servizi Inclusi
Strutture

Confronta affitti

Confronta