Scopri la Scala dei Turchi di Realmonte e le case vacanze vicine

Scopri la Scala dei Turchi di Realmonte

La Scala dei Turchi di Realmonte, tappa per chi vista Agrigento.

La Scala dei Turchi si trova sul versante occidentale della provincia di Agrigento e appartiene al territorio del Comune di Realmonte.

E’ un tratto di costa dall’andamento ondulato, che protende verso il mare come uno sperone di un’antica fortificazione.

Scala dei Turchi Realmonte Agrigento
Scala dei Turchi Realmonte Agrigento

Una meta turistica ambita dai viaggiatori di tutto il modo che si recano ad Agrigento per visitare la Valle dei Templi.
La Scala dei Turchi è stata spesso un set cinematografico per registi e attori di calibro nazionale e mondiale.
Ogni turista che visita la lunga roccia bianca non è da meno. Saranno state scattate milioni di foto e video da postare sui propri social come Instagram, Facebook, Tik Tok.

Se vuoi essere un protagonista anche tu, scopri la Scala dei Turchi di Realmonte. Qui troverai tante informazioni sempre aggiornate e la possibilità di prenotare alla Scala dei Turchi case vacanze da privati.

[INDICE]

 

Candidata a Patrimonio dell’UNESCO

Tappa obbligatoria dei turisti che visitano la Sicilia e si recano ad Agrigento, la Scala dei Turchi da parecchi anni è candidata a diventare Patrimonio UNESCO.
La prima richiesta fu presentata dal Comune di Reamente nel 2007 chiedendo di inserire insieme alla sua scogliera bianca anche la Villa Romana tra i Patrimoni dell’Umanità.

Successivamente l’ARS (Assemblea regionale siciliana) ha approvato all’unanimità l’impegno nel far divenire Patrimonio UNESCO la Scala dei Turchi in modo da tutelare l’integrità di un monumento naturale facilmente deteriorabile a causa degli agenti atmosferici.

 

Di che materiale è fatta la Scala dei Turchi?

Il manto bianco che ricopre la scogliera e affascina tutti i visitatori che si recano in Sicilia, ad Agrigento, è marna. E’ una roccia di origine sedimentaria molto tenera e che facilmente si disgrega. Infatti il flusso continuo di turisti che si arrampica sui “gradoni dei turchi” crea una continua erosione.
La marna disgregata appare sotto forma di polvere bianca e rende la scalata un po’ impervia e a rischio di scivoloni, cosa che succede spesso a qualche malcapitato visitatore.

La Scala dei Turchi scogliera di marna
Il materiale della Scala dei Turchi è marna

 

I film girati sulla scogliera bianca di Realmonte

Di certo avrete visto il bel film di Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, che racconta della Sicilia della prima metà del 1900, negli anni della Seconda Guerra mondiale.  E’ il set di “In guerra per amore”, che vi consigliamo di guardare.

Già nelle prime scene il film mostra i due attori, Sergio Vespertino e Maurizio Bologna, impegnati nell’avvistamento di caccia bombardieri sulla scogliera bianca al fine di mettere al riparo i cittadini di Crisafullo. Il film ripropone di nuovo la Scala dei Turchi nel momento in cui Pif (il soldato Arturo Giammarresi) monta su un “asino volante” per essere trasportato in città.

Il regista e conduttore televisivo palermitano, Pierfrancesco Diliberto, ha scelto le Scale dei Turchi per alcune riprese del suo film che narra dell’ascesa della mafia siciliana nel periodo della Seconda Guerra Mondiale, riprese che vedono partecipe l’attrice e modella Miriam Leone.

Il set è durato diverse settimane vedendo la Sicilia protagonista. Sono state coinvolti oltre la Scala di Realmonte, il Parco di Segesta, Erice e le Saline di Trapani, ma anche le Grotte di Scurati di Custonaci.

Pif nel film In Guerra Per Amore alla Scala dei Turchi
Pif nel film In Guerra Per Amore alla Scala dei Turchi

Il set cinematografico del noto regista Giuseppe Tornatore non perde l’occasione per valorizzare la sua terra con le riprese del film Malèna, e nel 2000 sceglie i gradoni della roccia di marna bianca quale set del suo film.

Film Malena alla Scala dei Turchi con Monica Bellucci
Film Malena alla Scala dei Turchi con Monica Bellucci

Nello stesso anno Agrigento con la sua Valle Dei Tempi, la Scala dei Turchi e la Torre di Monterosso fece innamorare il regista Gibrán Bazán che scelse i luoghi per le riprese del film Arritmìa. Durante la sua visita in Sicilia la prima scelta fu Siracusa, per poi essere rapito dalle bellezze paesaggistiche e architettoniche del territorio Agrigentino.

Il film tratta di una storia un po’ mistica, un professore universitario che soffre di un’aritmia cardiaca che controlla il suo destino indirizzandolo verso Agrigento. Il cuore scandisce strani battiti che una volta decifrati rivelano delle coordinate geografiche che lo indirizzano verso il suo viaggio in Sicilia.

Nel 2019 il film è in concorso al Cine Film Festival di Taormina mettendo in risalto il patrimonio siciliano.

 

La White Wall protagonista non solo di film

Nel palinsesto televisivo italiano, l’ormai rinomato Commissario Montalbano, ritorna nei luoghi del suo creatore, lo scrittore e romanziere Andrea Camilleri. Sceneggiatore e regista teatrale nato a Porto Empedocle, cittadina portuale incastonata tra Agrigento e Realmonte.
Nella puntata “Un’albicocca” trasmessa da Rai 1 nel 2015, il giovane Montalbano in compagnia della sua fidanzata, si affacciava sulla scogliera bianca proprio nei pressi dell’attuale Belvedere Scala dei Turchi.
Lo stesso Camilleri cita la località che ha nel cuore, già nel 2004 con “La prima indagine di Montalbano”, del resto, chi potrebbe mai dimenticare un capolavoro della natura come questo.

La roccia di marna bianca è spesso una tappa obbligatoria per tanti artisti del palinsesto televisivo italiano. Avvistati di recente Michelle Hunziker con la figlia Aurora Ramazzotti.

Nel campo della moda è stata apprezzata da stilisti di fama mondiale come Giorgio Armani, che ha voluto le riprese dello spot per il suo nuovo profumo, proprio nella location della Scala dei Turchi.

Dolce e Gabbana con la loro imbarcazione hanno sostato nei pressi della scogliera durante nell’evento che ha coinvolto le città di Palma di Montechiaro, Agrigento e Sciacca. Manifestazione volta alla promozione della collezione primavera-estate 2020 e del territorio della provincia agrigentina.

 

Visitare la Scala dei Turchi vicino Agrigento, è possibile?

Oggi il monumento naturale, dal colore bianco candido, subisce una continua erosione causata dal mare, dal vento e dal continuo flusso di turisti. In certi periodi avviene anche qualche piccola frana del costone di tenera marna.

Anche se la Scala dei Turchi è aperta non è consentito l’accesso a nessuno, né turisti né gente del luogo, per esigenze di messa in sicurezza della scogliera. Al momento quindi non è possibile salire sulla Scala dei Turchi, ma all’atto pratico non c’è nessuna recinzione o barriera che lo impedisce.

E’ possibile vederla soltanto recandosi sulla spiaggia antistante oppure dall’alto, tramite il piazzale del Belvedere o da qualche locale di ristorazione posto nei dintorni. Dallo spiazzo potrete ammirare anche il resto della scogliera bianca che si sviluppa sul versante occidentale della costa.

Ingresso alla Scala dei Turchi estate 2022

Al fine di consentire l’ingresso alla scogliera più famosa del mondo, il sindaco di Realmonte in accordo con l’Assessorato Territorio e Ambiente della Regione Sicilia e l’attuale proprietario di parte della Scala dei Turchi, è al lavoro per accelerare i lavori di messa in sicurezza che ne consentiranno le visite.
Si ipotizza la fruizione contingentata da parte dei turisti che ne avranno accesso a numero chiuso. Vedremo se sarà attivato un sistema di prenotazioni per le visite così da evitare inutili attese.

 

 

Scala dei Turchi come arrivare?

Se dormi ad Agrigento o a San Leone e vuoi visitare la scogliera, hai due soluzioni. Spostarti con mezzo proprio o con il bus turistico.
Se sei con la tua auto o moto, attraversando la via Crispi e la Passeggiata Archeologica, basta raggiungere lo svincolo che ti immette sulla strada statale S.S. 115 in direzione Porto Empedocle-Sciacca.
Ti accorgerai di essere prossimo allo svicolo da imboccare, nel momento in cui incontrerai una rotonda con un pannello con scritto Benvenuto a Porto Empedocle. Supera la rotonda e al primo svincolo svolta a destra imboccando la via F. Crispi (la segnaletica riporta Porto Empedocle e sotto Scala dei Turchi).

Svincolo per la Scala dei Turchi a Porto Empedocle
Svincolo per la Scala dei Turchi a Porto Empedocle

Terminata l’ampia curva svolta subito a destra in concomitanza del pannello segnaletico “Fine Strada ANAS” (115 ter) che anticipa lo svincolo.

Sei su Via Nereo, mantieniti sulla destra e percorri circa 2,4 Km (4 minuti in auto), ti accorgerai di essere quasi arrivato nel quando sulla destra scorgi collinette di marna che sembrano piccole miniature della Scala dei Turchi.

Incontrerai uno slargo con auto parcheggiate e la tabella “Realmonte città della Scala dei Turchi”.

Benvenuto a Realmonte Città della Scala dei Turchi
Benvenuto a Realmonte Città della Scala dei Turchi

Prosegui diritto verso la Strada Provinciale SP68 e avrai raggiunto i varchi di accesso allo stupendo monumento. Un negozietto di souvenir e un bar gelateria in legno, segneranno il vostro traguardo.

Uno degli accessi alla Scala dei Turchi
Accesso dalla SP68 alla Scala dei Turchi

Se vieni da Agrigento ci sono dei bus turistici panoramici, il “Temple Tour Bus” attivi già durante la scorsa estate che ti accompagneranno alla scogliera di marna bianca .
Il servizio turistico attivato dalla TUA (Trasporti Urbani Agrigento) offre due percorsi in modalità sali e scendi (hop-on/hop-off).
La linea Blu vi consentirà di recarvi comodamente da Agrigento alla Scala dei Turchi, visitando tappe intermedie come la Piazza Pirandello (con l’omonimo Teatro  e il Municipio di Agrigento), la Valle dei Templi, il Giardino della Kolymbethra (bene FAI), il Museo Archeologico, la Casa Natale di Pirandello, la Torre di Carlo V e il porto di Porto Empedocle.
Utilizzando lo stesso ticket la TUA offre al turista la possibilità di usufruire anche delle linee del servizio urbano di Agrigento.

Temple Tour Bus il bus turistico per la Scala dei Turchi
Temple Tour Bus, il bus turistico per la Scala dei Turchi

 

Dove posso parcheggiare?

Se hai utilizzato il servizio TUA il problema non si pone.

Se sei in auto, camper o moto, la strada che costeggia la Scala dei Turchi è fornita di tanti parcheggi privati che ti consentiranno di lasciare il tuo mezzo in totale tranquillità.
Fai attenzione a non parcheggiare lungo la strada e controllare bene i divieti di sosta, potrai incorrere in delle multe.

Il parcheggio è distante? Non preoccuparti, un trenino o delle Api Calessino ti forniranno un servizio navetta con pochi euro.

Se ti trovi a Lido Rossello potrai anche raggiungere la “Scala” a piedi. Sistema il tuo mezzo nelle aree destinate al parcheggio libero o private custodite.

Il trenino turistico alla Scala dei Turchi
Il trenino turistico alla Scala dei Turchi

 

Come posso accedere alla Scala dei Turchi?

Puoi raggiungere la spiaggia che consente l’accesso ai primi “gradini” della roccia marnosa in diversi modi:
– percorri una scalinata con che ti porterà direttamente sul lido Scala dei Turchi. Riconoscerai l’accesso da un arco con delle bandiere al vento. Lungo il percorso trovi un bazar di souvenir e un ristorante-pizzeria.

– tramite un simpatico servizio taxi effettuato con delle carrozzelle che vi portano giù. Sono delle Api Calessino della Piaggio trasformate in una sorta di risciò a motore, dai tanti colori, di cui alcune richiamano i classici decori dei carretti siciliani.

– tramite l’accesso privato ma aperto a tutti, del rinomato locale Lounge Beach della zona della Scala dei Turchi, che con le sue terrazze, poggia sulla spiaggia.

– la Discesa Maiata, un po’ più larga e comoda delle altre, vi consente di raggiungere la spiaggia di Punta Grande comunicante tramite dei percorsi con il monumento bianco.

 

Non è consentito l’accesso, da dove la posso vedere?

Sulla strada provinciale 68, definita “la panoramica” dalle persone del luogo, è possibile raggiungere il Belvedere Scala dei Turchi FAI. Un piazzale in terra battuta con una staccionata in legno che consente di affacciarsi sul fronte occidentale del monumento e fare delle bellissime foto per Instagram della Scala dei Turchi.

In questo piazzale è possibile sedersi e godere della marna bianca che scolpisce le pareti della costa di Realmonte. Nel periodo estivo vengono organizzati diversi concertini live al tramonto, con musica di vario genere, a commemorare il monumento che a quell’ora diviene di colore ambrato.

Belvedere per ammirare la Scala dei turchi
Il Belvedere per ammirare la Scala dei Turchi

Un po’ più distante, ma con una diversa vista panoramica, la Scala dei Turchi si può ammirare dal Faro di Capo Rosello raggiungibile dalla strada provinciale 28 e successivamente la SP27. Vi troverete su un promontorio che con il suo faro guarda a est la spiaggia di Lido Rosello con le sue case vacanze e la Scala dei Turchi. A ovest invece, la Torre di Monterosso, monumento di epoca Saracena, divide la spiaggia Le Pergole dalle altre due, La Spiaggetta e la spiaggia di Giallonardo.

Per chi deciderà di trascorrere il proprio soggiorno a Lido Rossello, avrà la possibilità di passare delle giornate al mare con vista sulla Scala dei Turchi. Troverà lidi attrezzati, una spiaggia con fondale basso adatta alle famiglie e la possibilità di spostarsi lungo la costa o a piedi o via mare affittando una canoa.

Una vista alternativa che consigliamo, è quella di vedere il monumento bianco di Realmonte, dal mare. Se ti trovi in zona puoi noleggiare delle barche a Lido Rossello, se invece alloggi ad Agrigento puoi prendere in affitto una barca al porticciolo di San Leone.

Per chi preferisce delle escursioni guidate in barca è possibile prenotarle presso i lidi di Realmonte e in gruppo recarsi di fronte la Scala dei Turchi.

Se ti chiedi se è possibile fare il bagno alla Scala dei Turchi, devi sapere che il Lido non è adatto ai bagnanti. L’acqua è bassa e per la conformazione della scogliera e le rocce antistanti la battigia, il mare è poco profondo e ricco di flora marina.
Se cerchi refrigerio e vuoi fare un bagno nelle acque limpide della costa Agrigentina, puoi raggiungere facilmente in zona, Lido Rossello, la spiaggia di Giallonardo e il Lido Spiaggetta. Se invece la tua voglia di esplorare è tanta, ami la natura e i paesaggi incontaminati, la Riserva Naturale Orientata di Torre Salsa è la spiaggia che devi assolutamente raggiungere.

 

Cosa vedere nei dintorni della Scala dei Turchi?

Terminata la tua visita al monumento naturale è il momento per recarti alla Villa Romana in località Punta Piccola, posta nelle vicinanze.

Da vedere:

  • La città di Realmonte, con la sua Piazza Umberto I ricca di localini e ristoranti;
  • Il Belvedere Kainon con un panorama mozzafiato e il suo Faro di Capo Rossello. Luogo consigliato per vedere la Scala dei Turchi di notte;
  • La spiaggia di Capo Rossello con il Teatro Costa Bianca che d’estate propone un bel palinsesto di eventi;
  • le spiagge di Giallonardo e Le Pergole;
  • La Cattedrale della Miniera di Sale di Realmonte, una vera e propria chiesa scavata dai minatori nei blocchi di sale, dove negli anni è stata celebrata la messa in onore Santa Barbara;
  • La Torre di Monterosso, una delle torri saracene ancora integre della costa agrigentina.

Spostandoci verso Agrigento:

  • la città di Porto Empedocle, con la su via Roma ricca di ristorantini, gelaterie e caffetterie;
  • la Casa natale e tomba di Luigi Pirandello;
  • il Giardino della Kolymbethra e il suo ipogeo;
  • il Parco Archeologico della Valle dei Templi;
  • la scogliera di Punta Bianca, anch’essa in marna bianca ma con le sue peculiarità.

 

Curiosità

Il 4 marzo 2022 la grande solidarietà e sensibilità dei siciliani è manifesta nei confronti dei cittadini Ucraini a causa della guerra voluta da Vladimir Putin.
Su iniziativa di giovani ed esercenti del luogo, la scogliera siciliana più conosciuta al mondo ha vestito i colori dell’Ucraina.
Durante la notte i colori blu e giallo hanno illuminato il manto bianco della Scala dei Turchi e dalle loro case vacanze, molti turisti e gente del posto, si sono senti vicini alle vittime e i profughi di questa guerra inutile.
I colori dell’Ucraina mostravano alternatamente la scritta “pace” e “мир” (la stessa parola in lingua russa). Iniziativa che ha riscaldato il cuore del popolo siciliano dando inizio a diverse campagne di raccolta di prodotti alimentari, farmaci e medicinali, vestiti e prodotti per i più piccoli da inviare ai profughi.

Scala dei Turchi si illumina per l'Ucraina
Scala dei Turchi si illumina con i colori dell’Ucraina. Ph. N. Sanfilippo

L’ 8 gennaio 2022 la Scala dei Turchi è stata deturpata in più punti da macchie di colore rosso sangue. Dopo qualche giorno, grazie alle telecamere istallate in zona, la Polizia è risalita ai due artefici. Uno essi, un imbiacchino convertito all’Islam, aveva già dei precedenti per un attentato alla metropolitana di Milano. Non si sanno le motivazioni del folle gesto e la notizia è comparsa su tutte le TV nazionali indignando i tantissimi ammiratori della scalinata turchi.

Tale gesto che ha toccato gli animi dei cittadini di Realmonte e non solo, dato che il monumento di marna bianca è conosciuto in tutto il mondo.  Una squadra di volontari e tecnici, con idropulitrici e scope, si sono messi subito al lavoro per ripulire le tracce rosse rilasciate dall’ossido di ferro.

Dopo due giorni di intenso lavoro la Scala dei Turchi è stata restituita al pubblico più bianca che mai.
Nell’agosto 2021 una vicenda simile è accaduta ad un’altra bellezza naturale della costa agrigentina, la Riserva Naturale di Punta Bianca.

La Scala dei Turchi tinta di rosso
La Scala dei Turchi tinta di rosso

La Scala dei Turchi è ancora protagonista di una vicenda per la contesa della proprietà tra un ipotetico proprietario e il Comune di Realmonte. E’ una storia che va avanti da parecchi anni sulla proprietà del bene naturale. Pare che la vicenda, ancora in corso, avrà termine con l’acquisizione della scogliera da parte del Comune, ma è ancora tutto da vedere…

 

DOMANDE FREQUENTI

Posso salire sulla Scala dei Turchi?

Al momento non è possibile salire sulla Scala dei Turchi, ma non c’è nessuna recinzione o barriera che lo impedisce. Non rispettare questo divieto potrebbe farvi incorrere in gravose sanzioni. Dovete sapere che ogni turista che sale sulla roccia di marna, essendo un materiale friabile, la erode. Si corre inoltre il rischio di scivolare dalla scogliera, dell’eventualità di caduta di materiale marnoso, e di deturpare per sempre il monumento.

Posso fare il bagno alla Scala dei Turchi?

Alla Scala dei Turchi il mare è molto basso e con diversi scogli non affiorarti. Puoi fare una passeggiata in acqua ma non fare il bagno dato che l’acqua è bassa, ricca di poseidonia (un’alga marina) e abbastanza ferma. Bisogna stare attenti anche a non avventurarsi a ridosso della roccia bianca, perché potrebbero franare parti di marna.

Posso salire sulla Scala dei Turchi nel 2022?

A breve dovrebbe essere consentito un accesso contingentato dei visitatori, che potranno visitare la Scala dei Turchi ingressi a numero chiuso. Siamo in attesa di ulteriori indicazioni dal Comune di Realmonte sulla data ufficiale e se sarà attivato un sistema di prenotazioni online.

Da dove posso guardare la Scala dei Turchi?

Puoi vedere la scogliera di marna bianca sia dal Belvedere, posto lungo la Strada Provinciale SP68, sia dalla spiaggia antistante che dalle spiagge di Lido Rossello e Punta Grande. Un’alternativa potrebbe essere un’escursione in barca per ammirarla nella sua interezza.

 

Eccoloo

Amministratore

Post correlati

Sentieri di Salina un'isola da scoprire

Sentieri di Salina, l’isola da scoprire

I sentieri che scopriremo riguardano l’isola di Salina in Sicilia, l’antica Didyme (la “gemella”), che ha una storia che parte almeno dalla…

Leggi di più

Harrison Ford a Cefalù per il seguito di Indiana Jones

Harrison Ford a Cefalù per le riprese di Indiana Jones 5

Il quasi ottantenne attore statunitense Harrison Ford, approda a Cefalù per dare seguito al suo leggendario Indiana Jones ed effettuare le riprese…

Leggi di più

Siracusa e Ortigia foto di Paola Sole

Siracusa cosa vedere

Quanti di noi prima di partire si pongono la domanda, cosa vedere a Siracusa?

La provincia di Siracusa si trova nella parte Sud…

Leggi di più

Partecipa alla discussione

Cerca

Giugno 2022

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Luglio 2022

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
0 Ospiti
Animali
Dimensione
Prezzo
Servizi
Dotazione

Confronta affitti

Confronta